Trekking sull’Etna: 3 percorsi fai da te

L’Etna, il più grande vulcano d’Europa, è il monumento naturalistico di cui dovremmo essere più fieri. Con un’altezza di 3350metri, è un vulcano sempre attivo e che continuamente è pronto a dimostrarci la sua forza, nominato dal 2013 Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Le numerosissime eruzioni hanno creato nel corso dei secoli grotte sotterranee, profonde depressioni, antiche colate laviche e numerosi crateri.

Per gli amanti dell’aria aperta e del trekking sono infiniti i percorsi praticabili per scoprire l’Etna, sia fai da te, che organizzati dalle numerose agenzie, di diversi livelli di difficoltà.

Qui vi suggerisco tre percorsi fai da te, tutti di difficoltà facile/media per fare trekking sull’Etna.

Trekking sull’Etna

Schiena dell’Asino

Si tratta del percorso più semplice per raggiungere la Valle del Bove. Situato nel versante sud, il sentiero inizia nei pressi del Rifugio Sapienza, imboccando la strada verso Zafferana Etnea.
Il sentiero, secondo quanto segnalato su etnatracking, ha una lunghezza di 2,5km. Il primo tratto si presenta più impegnativo, con salite abbastanza pendenti, ma superate le salite il resto è abbastanza agevole. Proseguendo lungo il percorso, si arriva alla Valle del Bove. E’ meraviglioso il paesaggio che si presenta, soprattutto se è la prima volta che vi affacciate sulla grande conca. Inoltre da qui si può godere di una bellissima vista sui crateri centrali e più in fondo del Mar Jonio.

Schiena dell'Asino - Vulcano Etna

Monti Sartorius e Grotta dei Ladroni

Nei pressi del rifugio Citelli, nel versante nord-est dell’Etna, si trovano i monti Sartorius e gli antichi crateri risalenti al 1865. Iniziato il percorso, ci si trova immersi in un bosco di betulle, alberi che riescono a crescere solamente in questa parte del Parco dell’Etna. Proseguendo per circa 2km si giunge ai crateri. Da qui si ammira una splendida vista sulla valle, fino al mare. E’ possibile girare attorno al cratere, un percorso molto suggestivo, e fermarsi nei vari punti di osservazione. Riscendendo al rifugio Citelli, è possibile visitare la grotta dei Ladroni: grotta a scorrimento lavico che è possibile percorrere facilmente.

 

Grotta dei Ladroni - Vulcano Etna

photo by etnanatura.it

Acqua Rocca

Situato nella zona di Piano del Vescovo, il percorso Acqua Rocca è tra i più belli per ammirare la Valle del Bove. Il sentiero, abbastanza agevole, è lungo circa 2 km. Dopo 10 minuti si incontra una parete liscia, utilizzata per l’arrampicata, in cui d’inverno scorre una cascata. Proseguendo, si incontra un faggio secolare e dopo una salita più ripida, si apre in modo improvviso la vastissima valle del Bove.

articolo pubblicato su PartoDaQui il 14/08/2013

Rispondi